Gsa 4: Certosa

Ci stiamo arrivando! Finalmente a Genova si sta creando una sorta di Bushwick o Shoreditch italiane. A Certosa, il quartiere più colpito da crollo del Ponte Morandi, writer di tutta Italia stanno sgraffittando sui palazzi per dare colore alla speranza e alla memoria. Sono veramente entusiasta di questo progetto chiamato Walk The Line. Ovviamente, io, non posso che essere favorevole ad un progetto del genere. (Ulteriori informazioni sulla pagina Facebook e sulla pagina Instagram)

Ho avuto la fortuna di incontrare una delle organizzatrici. Si chiama Emanuela e ha detto che l’inaugurazione si terrà il 21 settembre. E che, persino le persone anziane, stanno apprezzando le opere: questo è un grandissimo passo avanti.

Ha raccontato di una signora che ha spiegato al nipote il significato di un murales. Finalmente stiamo capendo che se un opera non si trova su una tela non è per forza un atto di vandalismo.

Mentre girovagavo in cerca di questo murales,ho trovato, vicino ad un bidone, una bomboletta e l’ho ripresa con una slowmotion.

http://www.arteenworld.it/wp-content/uploads/2019/08/img_1468.trim_.mov

Devo dire che i murales sono veramente spettacolari e vi consiglio di fare un salto a Certosa, meritano davvero. 👆🏻Il mio preferito👆🏻Il murales che vedete qui sopra va visto da questo segno per terra, in modo da vedere figure piane disegnate su una superficie tridimensionale come questa scuola.

Walk The Line ha realizzato a Genova altri progetti di street art e io senza saperlo, ho scritto due post. Il primo è sui murales della sopraelevata, il secondo su quelli del quartiere San Pietro. Speriamo ne facciano altri!

2 pensieri riguardo “Gsa 4: Certosa

Lascia un commento